Pisa

Gioco del Ponte 2012 - Pisa - 30 giugno

Gioco del Ponte a Pisa 2012-Sabato 30 Giugno 2012 alle ore 22 circa
Quarta edizione in notturna

Il Gioco del Ponte 2012 si svolge Sabato 30 giugno in notturna con la sfilata del Corteo alle ore 20:00 ed i combattimenti al Carrello a partire dalle 22 circa con le stesse regole dell'anno scorso.

 

Il Gioco si apre alla città: per l’edizione 2012 la Veglia sarà una serata ricca di iniziative.

Corteo, benedizione delle bandiere sul sagrato del Duomo, cerimonia delle investiture e gran finale con la cena aperta a tutti con un buffet sotto il Loggiato del Comune. Chi vuole potrà mangiare gomito a gomito con combattenti e figuranti, per entrare nello spirito del Gioco, per imparare i piccoli segreti, per farsi raccontare gli aneddoti sulle edizioni passate. Il prezzo sarà modico (10 euro) e tutto il ricavato sarà devoluto per la manutenzione dei costumi storici del Gioco del Ponte come decis del Consiglio degli Anziani

Palio di San Ranieri 2012 a Pisa - Programma

Palio San Ranieri 2012 - Equipaggi -Anche quest'anno in edizione notturna!

Domenica 17 giugno 2012

Il Palio di San Ranieri è la manifestazione storica di tradizione più antica di Pisa e quest'anno è dedicato al grande fisico pisano Antonio Pacinotti, nel centenario dalla scomparsa. L’inventore della dinamo nacque proprio il 17 giugno.

La competizione ogni anno si svolge puntuale il 17 giugno sulle acque cittadine dell’Arno. Venerdì 15 giugno, allo Scalo dei Renaioli si è tenuta la presentazione degli equipaggi con il sindaco Filippeschi che conferma che dopo il successo del 2011, anche quest'anno si farà in notturna, in modo da rendere più gradevole la partecipazione agli spettatori, al fresco della sera anziché sotto il già caldo sole di giugno.

Luminara di Pisa 2012

Luminara di San Ranieri

Luminara di Pisa  16
giugnoIl 16 giugno di ogni anno, sui Lungarni di Pisa si ripete lo spettacolo della Luminara di San Ranieri.

Ultimi preparativi per la festa di San Ranieri, la manifestazione storica più magica di Pisa. Un evento in continua crescita che attira più di 100mila persone che affollano le vie del centro e i lungarni. Un’affluenza che arriva non solo dalla Toscana, ma anche dal resto d’Italia e d’Europa.

La principale novità rispetto agli anni passati riguarda il fatto che i fuochi d’artificio saranno tutti posizionati sulle piattaforme in Arno analogamente a quanto si è visto per il Capodanno Pisano (v. video dell'ultimo Capodanno Pisano 2013 in alta definizione), di conseguenza il ponte della Cittadella che contrariamente agli anni passati potra rimanere aperto al traffico.

Volterra AD 1398 - Programma 2011 della Rievocazione Medievale

Volterra AD 1398-Volterra A.D. 1398 giunge alla XIV edizione.

Anche quest'anno la festa ritorna nel cuore pulsante della Volterra medievale. Il clou della manifestazione sarà la “Giornata di Festa nell’Anno Domini 1398” che si svolgerà Domenica 21 e 28 Agosto, dall’alba a notte.

In quell’occasione rivivrà una città medievale del 1398 con spettacoli, eventi, mercati, artigiani, musici, giocolieri, popolani e nobili: un’occasione veramente unica per immergersi, quasi per incanto, nella magica atmosfera del Medioevo, in una delle più belle città della Toscana.

Il centro storico della città si animerà di un passato mai sopito e i visitatori saranno trasportati, quasi per magia, indietro nel tempo. Il Medioevo ritornerà in Piazza dei Priori, in Piazza S.Giovanni e nelle due strade, Via Roma e Via G.Turazza, che collegano questi due gioielli architettonici

Accanto alle piazze il Parco del Castello dove troveranno posto gli accampamenti militari, il villaggio e i giochi per i più piccoli che sono graditi ospiti con avventure magiche, incontri con orchi e fate, battaglie cruente.

Ci saranno così due ambienti distinti da vivere.

La città, con gli artigiani, l'ospedale, il mercato, le piazze con gli spettacoli, il convento, la gogna e la caotica vita cittadina tra bandiere, musici e giullari. La campagna con il verde del prato e l'ombra degli alberi, con le tende dei cavalieri sotto la mole della Fortezza Medicea, le macchine da guerra, i duelli e il villaggio con le semplici persone di campagna, la taverna e gli animali da cortile.

Con il Grosso Volterrano, unica moneta in circolazione, potranno essere acquistati prodotti artigianali, pietanze, vino e ogni altra cosa. Gli Euro si potranno convertire in un apposito “Offizio di Cambio”: 1 grosso, moneta di rame = euro 1; 5 grossi, moneta d’oro, euro 5.

Giugno Pisano 2011 - Programma eventi del Giugno Pisano

Giugno Pisano 2011-Unico sito Aggiornato costantemente!-Un mese ricco di eventi culturali, manifestazioni sportive, mostre, concorsi artistici, visite guidate e tanto altro. Il tema di quest’anno è il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Dopo gli ottimi risultati di partecipazione per il Gioco del Ponte in versione notturna, quest’anno anche il Palio di San Ranieri si disputerà di notte

Un totale di 100 eventi compongono il calendario elaborato dal Comune con l’aiuto di associazioni culturali, enti, case editrici e società sportive che ogni giorno propone appuntamenti per tutti i generi e per tutti i gusti che faranno da contorno alle classiche manifestazioni storiche – la Luminara, il Palio di San Ranieri e il Gioco del Ponte.

Nota: Mercoledì 16 c'è la Luminara e Giovedì 17 giugno oltre ad essere il giorno del patrono di Pisa, c'è anche il Palio di San Ranieri.

Vedi in dettaglio Gioco del Ponte 2011 - Pisa - 25 giugno oppure Luminara di Pisa 2011 e Palio di San Ranieri, il programma degli eventi

Pisa e il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Si va dalla musica, con “VIVA V.E.R.D.I.” , concerto celebrativo con brani operistici”, alle arti figurative con “I palazzi e i lungarni della luminare nell’Unità d’italia”, ai libri con “sul Battello con Garibaldi”, fino alla danza con il “Gran Ballo dell’Unità d’Italia”.

Il 2011 è anche l’anno dell’850° anniversario della morte di San Ranieri. Si aggiungono gli eventi per il Santo patrono della città. Tra tutti il musical “San Ranieri, un laico cristiano” che, con la freschezza tipica del genere, propone il racconto storico in chiave musicale della vita del Santo pisano.

Per quanto riguarda le mostre, segnaliamo l’esposizione di arte contemporanea del famoso scultore calcesano Franco Adami “Pisa porto della scultura”, a Palazzo Alliata dall’8 al 30 giugno; la mostra di inchiostri colorati del pittore Giorgio Fornaca “Dreaming Universe II° Half”, dal 4 al 18 giugno nella bellissima cornice della cripta di San Pierino in Vinculis; la mostra di acquerelli dello scomparso Gino Bonfanti, “Pisa 1944”, che racconta con le immagini il bombardamento sulla città del 1944, dal 4 al 30 giugno alla Chiesa della Spina

Gioco del Ponte 2011 - Pisa - 25 giugno

Gioco del Ponte a Pisa 2011-Sabato 25 Giugno 2011 alle ore 22 circa
Terza edizione in notturna

Il Gioco del Ponte 2011 si svolge Sabato 25 giugno in notturna con la sfilata del Corteo alle ore 20:00 ed i combattimenti al Carrello a partire dalle 22 circa con le stesse regole dell'anno scorso.

La novità di quest’anno è il corteo di 600 bambini delle scuole elementari e medie alle 19.

A precedere il Gioco del Ponte anche quest'anno una tradizione ritrovata e rivisitata: la Veglia. “La sera prima dei combattimenti si organizzavano lunghe tavolate nei quartieri con abbondanti libagioni e discussione delle strategie.

Ecco in dettaglio il programma 2011:

Venerdì 24 giugno

dalle 18:00 alle 24:00 - Veglia del Gioco del Ponte

La Veglia rivisitata si tiene come l'anno scorso ad Argini e Margini, il locale sullo Scalo dei Renaioli comunemente chiamato “la spiaggetta”, denominata “I pisani più schietti”.
Appuntamento per il primo brindisi alle 19 di venerdì 24 giugno: saranno presenti più di 20 produttori locali per una serata dedicata ai cibi e ai sapori nostrani. Il biglietto del costo di 15 euro comprende: un bicchiere serigrafato per la degustazione, una pochette a tracolla portabicchiere, la degustazione dei vini e quella gastronomica. Animerà la serata il Torneo dei Balestrieri.

La Luna è azzurra 2011 a San Miniato - Programma

Luna Azzurra 2011 a San MiniatoXXVIII Edizione. Festival Internazionale del Teatro di Figura

Ingresso Libero.

San Miniato Alto (PI), 24 – 26 giugno 2011

La Luna è Azzurra” è il più importante evento d’Italia rivolto al teatro delle marionette, dei burattini, delle ombre, delle durissime teste di legno.

“La Luna è azzurra” è un appuntamento imperdibile e storico con il meglio del teatro di figura italiano ed internazionale.

Un festival che appassiona adulti e bambini e li accomuna e riunisce attorno alla magia e alla fantasia del teatro di figura. “La Luna è Azzurra” è una grande festa, che si espande e dilaga per tutta la città. Con le baracche, i palchi e i palchetti perfettamente inseriti nella scenografia urbana samminiatese, con i suoi antichi palazzi, torri, piazze e chiese tutti trasformati in un vasto, enorme, palcoscenico.

Il festival ospita ogni anno circa 30 compagnie e raccoglie circa 12.000 spettatori.

I gruppi che partecipano a questa edizione sono:
Antidoto Lento (Argentina), Badabimbumband, Carolina Khouri, El Bechin, Elirudyzuli, Federico Pieri,
FireFinger (Israele), I quattro elementi, La follia di CircoLya, Le due e un quarto, Le nuove guarattelle,
Slapsus, So art group, Teatrino delle dodici lune, Teatrino dello sguardo, Teatro invenzione, Teatro per caso.

Palio di San Ranieri, Luminara di Pisa 2011 e gli altri festeggiamenti del Patrono di Pisa

Luminara di San Ranieri

Luminara di Pisa  16<br />
giugnoIl 16 giugno di ogni anno, sui Lungarni di Pisa si ripete lo spettacolo della Luminara di San Ranieri.

Questa del 2011 è un'edizione veramente speciale per i festeggiamenti dedicati a San Ranieri, patrono di Pisa.
Fino al 18 giugno 2011, si ricordano gli 850 anni dalla morte del santo patrono (17 Giugno 1161) e si festeggia la conclusione dell'anno giubilare dedicato al Santo.

Un mese di Carnevale d'Autore a Santa Croce sull'Arno (PI)

Carnevale Santacorcese 2011 -Il Comitato Comunale Festeggiamenti Carnevaleschi di Santa Croce sull’Arno ha preparato per quest’anno un programma ricco di eventi per festeggiare il Carnevale Santacrocese 2011.

Il 9 febbraio, primo appuntamento del ciclo di tre incontri, che si terranno ogni mercoledì, per tre settimane, sul tema “cinema e carnevale”, promossi dalla Commissione Cultura del Comune di Santa Croce sull’Arno.
Il 13 febbraio, primo grande corso mascherato per le strade del centro storico.

Molte le novità introdotte quest’anno. Il percorso è stato completamente modificato e i gruppi mascherati partiranno da Via Roma, passeranno da Via Ciabattini, svolteranno in Corso Mazzini e gireranno in Via Vettori, per poi rientrare in Piazza Matteotti. I giri saranno due, anziché tre, per venire incontro alle esigenze delle maschere che spesso si ritrovavano al terzo giro col fiato corto. Il perimetro della manifestazione è stato allargato e comprenderà Largo Galilei, dove avrà luogo una rassegna di concerti musicali, all’interno della quale si esibiranno, in tre appuntamenti, formazioni pittoresche di folk godereccio come i Baro Drom Orkestar e i Manolo Strimpelli Nait Orchestra e gruppi della scena indipendente italiana come i S.U.S, gli Eterea Postbong Band e i Beretta 70.

I gruppi musicali suoneranno prima e dopo le sfilate, e durante i concerti sarà possibile degustare la birra artigianale dei produttori aderenti all’Associazione fiorentina Pinta Medicea.

In Piazza Garibaldi, invece, l’Associazione Quattro Quattri allestirà un gazebo dove sarà possibile assaggiare il nuovo dolce del carnevale di Santa Croce, ovvero il “coriandolo” fritto.

Palio di Buti 2011

Palio di Buti - Al via la 50° edizione del Palio di Buti!

Questa del 2011 sarà un'edizione speciale del Palio di Buti! Non solo perchè questo Palio è il primo dell'anno in Toscana, ma anche e soprattutto perchè con questa edizione si festeggiano i 50 anni del Palio di Sant'Antonio.

L'appuntamento è a Buti per domenica 23 gennaio 2011 per la corsa, mentre in tutte e sette le contrade di Buti come da tradizione in questa settimana si svolgono manifestazioni religiose e folkloristiche come la riconsegna del palio ed il sorteggio delle batterie, la presentazione dei fantini nel pomeriggio e la cena propiziatoria della vigilia in ciascuna contrada.

Ma veniamo a quello ch succederà domenica 23 gennaio:

Come da tradizione, dopo la Santa Messa dei Cavallai, alle prime ore della Domenica (verso le 8:00), nelle Contrade e nelle tante osterie del borgo è usanza ritrovarsi per la tradizionale trippata.

A metà mattina, verso le 10.00 tutte le Contrade sfilano per il paese, fino a raggiungere il sagrato del Duomo dove vengono benedetti i cavalli che correranno il Palio.

Intorno alle 14,00 iniziano le corse.
In tutto sono quattro corse ognuna di tre cavalli.

Si corrono la I° e la II° batteria ognuna da tre cavalli; i primi arrivati di ciascuna batteria vanno di diritto in finale, mentre i secondi arrivati corrono la III° batteria insieme al cavallo della settima contrada.

I vincitori delle tre batterie disputano la finale.
Il mossiere dà la mossa sganciando l'elastico dopo aver chiamato, secondo busta, i cavalli ai canapi.

Il tracciato interrato e adeguatamente protetto, di circa 750 m., presenta due leggere curve sul primo tratto e un'ultima curva, prima della dirittura in leggera salita. Tre tribune con posti a sedere e tre maxi schermi consentono l'intera visione della corsa, anche se in linea.

Programma Palio di Buti 2011