La Provincia di Grosseto

Il territorio della provincia di Grosseto è il più grande della Toscana e si estende per 4500  km quadrati. Diviso in 28 comuni, ospita vari tipi di paesaggi: circa 160 km di bellissime coste nella parte sud-occidentale, una zona montagnosa (32%), una zona collinare (42%) e una piana (26%).

Provincia di Grosseto

Maremma
Quella che viene comunemente definita oggi come la Maremma ospitava, già in epoca etrusca,  grandi centri e fiorenti città come Roselle, Vetulonia e Saturnia. La prima menzione storica di "Maremma Toscana" risale al 790, ma solo un documento del gennaio 1251 ha definito il territorio della Maremma: "... da Massa a Portiglione, dalle coste di Sassoforte fino Fornoli, da Civitella fino al Sasso, attraverso il Monte Amiata fino a Pitigliano, e lungo il corso del fiume Fiora fino al mare. "Anche il poeta Dante Alighieri nella sua Divina Commedia, parla della Maremma.

Una volta malsana a causa delle molte paludi, la Maremma è stata prosciugata durante il regime fascista e ri-popolata da persone provenienti da altre regioni italiane. E' stata tradizionalmente popolata dai Butteri, allevatori di bovini che montavano i cavalli con uno stile particolare. La Maremma è oggi una delle migliori destinazioni turistiche in Italia, dove sono sopravvissute antiche tradizioni e cultura toscana. E' stata promossa come destinazione agrituristica ed è dotato di notevoli risorse naturali e ambientali.

Paesi principali: Il paese di Scansano si trova in Maremma ed è noto per il Morellino di Scansano, un vino che è prodotto da uve di Morellino coltivato localmente. Montecucco, Monteregio e altri due vini DOC molto popolari prodotti in Maremma.

La Maremma può essere suddivisa in 5 aree principali, ciascuna con le proprie caratteristiche e attrazioni.

     * Alta Maremma è la parte settentrionale della Maremma, sul confine con la provincia di Siena. Questa interessante area è caratterizzata da numerosi villaggi in collina (Civitella Marittima, Roccastrada, Roccatederighi, Sassofortino, Monte Massi, Massa Marittima, Cinigiano, Campagnatico, Pari), che ricordano le colline della città di Siena.
     * Il cuore della Maremma. Grosseto può essere considerata la capitale della Maremma. La zona intorno a Grosseto e la costa, Marina di Grosseto, Castiglione della Pescaia e i piccoli villaggi che si trovano nella pianura tra la città e la costa, rappresentano il cuore della Maremma Toscana.
     * Le colline della Maremma. Le colline della Maremma possono essere divise in tre zone: la zona del Tufo (letteralmente, "la zona di tufo"), le Colline Metallifere (letteralmente, "le colline che producono metalli") e le colline interne al confine con il senese. Questo è il cuore dell'impero etrusco.
     * La costa, le spiagge ed il mare della Maremma Toscana. La Maremma comprende 160 km di costa. La distese di sabbia e di costa rocciosa consentono a tutti gli amanti del mare di trovare la sistemazione più adatta. Inoltre, le grandi pinete che confinano con le spiagge sono un vero tesoro naturalistico e sono le aree cui gli eosistemi della laguna e delle paludi sono sopravvissuti alla urbanizzazione, la rigenerazione o il semplice drenaggio, come ad esempio la riserva naturale della Diaccia Botrona vicino Castiglione della Pescaia.
     * La Colline Metallifere: Il Colline Metallifere (letteralmente, le Colline Metallifere o le colline che producono metalli) sono sempre state il cuore indistrioso della Maremma e alcune zone ancora ricordano quando la vita su queste colline era molto più difficile. Come dice il loro nome, il suolo di queste colline, che si sviluppa dal confine con la provincia di Siena nel Golfo di Follonica, è ricco di minerali e le miniere sono state scavate per secoli alla ricerca di ghisa, ferro, rame, piombo, zinco, pirite e argento.